Hotline: 02 00620277Le nostre marche Spedizione gratuita da 80 € Servizio

tema viaggi

Themenwelt Reisen mit Kindern

Le tanto attese vacanze sono alle porte? Magari è la prima volta che viaggi con il tuo bambino e questo le rende ancora più speciali. Organizzare un viaggio con la famiglia, tuttavia, è un’impresa tutt’altro che facile, anche per gli esperti viaggiatori. I bambini sono compagni di viaggio che hanno specifiche esigenze, a cui bisogna prestare attenzione prima della partenza. Chiaramente con un bambino piccolo dovrai rinunciare alle vacanze troppo avventurose, durante le quali viaggi in autostop e non prenoti l’alloggio, in favore di una vacanza più tranquilla e perfettamente organizzata. In questa sezione troverai preziosi consigli per rendere la vacanza con il tuo bambino perfetta per te e per lui, come ad esempio una pratica lista di cose da mettere in valigia. In tal modo, non dimenticherai nulla e avrai tutto quello che ti occorre anche lontano da casa – dai suggerimenti sulla tipologia di vacanza da scegliere alle informazioni sui viaggi in aereo con i bambini. Naturalmente, non ci siamo dimenticati delle future mamme: nella sezione “viaggi” troverai anche preziosi consigli per viaggi sicuri e confortevoli durante la gravidanza.


Urlaubsvorbereitungen

Mare, montagna o città – dove andare?

Puoi rivolgerti ad altri genitori che conosci per avere suggerimenti sulle mete turistiche adatte ai bambini. Anche un’agenzia di viaggio saprà senz’altro indirizzarti sulla scelta giusta. Va da sé che le escursioni o le lunghe passeggiate, magari in montagna o su strade sterrate, non sono adatte quando hai un bambino nel passeggino. D’altra parte, i bambini più grandi amano esplorare i boschi e passeggiare nella natura. È un’esperienza che loro vivono come un’avventura, mentre trovano noiose le visite ai musei o le visite guidate in città. Se hai in mente una vacanza in un luogo esotico, verifica se il bambino ha bisogno di una visita pediatrica o se occorrono dei vaccini. Informati anche sul clima del luogo in cui andrai con tuo figlio. Evita spiagge assolate prive di zone d’ombra per proteggere la pelle del bambino. Anche l’altitudine o l’eccessiva umidità possono creare dei problemi. Cerca, in generale, di evitare eccessivi sbalzi climatici e consulta un medico, prima di affrontare viaggi in luoghi con condizioni climatiche estreme.


La scelta dell’alloggio

Mentre alcune famiglie amano il campeggio, altre preferiscono rilassarsi in albergo. Parla con la tua famiglia per decidere la tipologia giusta per voi, a seconda delle esigenze di ogni singolo componente. Quando si tratta di vacanze, i bambini sono, in genere, propensi alle esperienze nuove. Passare la notte in tenda o in roulette può essere, per loro, un’avventura fantastica, mentre molti genitori preferiscono prenotare una comoda camera d’albergo, dopo tanti mesi di stress a lavoro. In questi casi, un buon compromesso potrebbe essere affittare una casa con il giardino. Non solo è una soluzione economica, ma favorisce anche la condivisione di attività familiari, come preparare la cena o rilassarsi in giardino dopo una giornata di escursioni, ad esempio. Qualsiasi sia la scelta che farai, accertati prima che l’hotel o la casa vacanze fornisca servizi per i bambini, come ad esempio una culla, un seggiolone o una lavatrice per lavare i vestiti dei bambini. Informati anche se sono disponibili strumenti per scaldare le pappe, come un forno a microonde o uno scalda biberon, o se il ristorante comprende un menu per i bambini.

Pflegeprodukte für Babys

Babynahrung

Prepariamo le valigie…

Baby- & Kindermode
Spielzeug für Babys und Kinder
Kinderwagen
Babytrage

I preparativi rappresentano la parte più stressante della vacanza. Da genitore lo sai, la valigia del bambino è quella più impegnativa da preparare, e anche la più grande! Se il bambino è piccolo, oltre ai vestitini, occorreranno pannolini e accessori per il cambio, biberon, barattoli con le pappe, bavaglini, sacchi nanna, ma anche il suo peluche preferito e, magari, l’unico carillon che è in grado di farlo addormentare… Da non dimenticare assolutamente sono il passeggino, il seggiolino auto (se viaggi in macchina) o il marsupio, molto pratico durante i viaggi. Tutto questo (e molto altro) soltanto per un piccolo ometto o una piccola principessa! Dovrai considerare, inoltre, l’abbigliamento adatto al luogo in cui andrete e alle attività che svolgerete, e anche selezionare i giochi da portare in viaggio. Se il bambino è più grande, puoi dargli la responsabilità di portare da solo il proprio bagaglio. Questo, però, non dev’essere troppo grande, né troppo pesante, e deve avere ruote stabili. Una soluzione molto pratica è, poi, lo zainetto: qui il bambino potrà inserire tutto ciò che può servirgli durante il viaggio: fazzoletti, snack, il suo gioco preferito o una felpa.

Kindertrolleys

Urlaubs-Checkliste Kleidung und Schuhe
Urlaubs-Checkliste Pflegeutensilien

Tieniti aggiornato sulle condizioni meteo del luogo in cui andrete già qualche giorno prima di partire; in questo modo potrai mettere in valigia i vestiti adeguati al clima che troverai in vacanza. Porta con te sufficienti ricambi in base al numero di giorni in cui starai fuori con i bambini e assicurati di portare con te una protezione solare. Oltre alla lozione per il corpo, sarà necessario un cappellino o, addirittura, dei vestiti con protezione UV. Per i bambini più grandi, metti in valigia anche degli occhiali da sole.




I documenti per il viaggio

A seconda della destinazione, dovrai portare con te i giusti documenti. Assicurati prima di partire che siano tutti validi, per evitare brutte sorprese durante il viaggio. Controlla anche che la foto sul passaporto del bambino sia attuale e somigliante. I bambini crescono e cambiano aspetto molto velocemente, per cui ciò che durante l’ultimo viaggio era stato accettato, potrebbe non esserlo al prossimo. Soprattutto se parti per l’estero e viaggi in aereo, informati prima di partire sui documenti necessari da portare con te e tienili a portata di mano, ma ben custoditi in una cartellina o un porta documenti.

Urlaubs-Checkliste: Wichtige Reisedokumente

Il kit di primo soccorso

Purtroppo può capitare che il bambino si ammali o si infortuni in vacanza. Il cambiamento di clima o di alimentazione possono provocare mal di pancia o febbre sia a te che a lui. Per essere pronti ad ogni evenienza, è consigliabile mettere in valigia un kit di primo soccorso per i bambini. Bisogna essere previdenti e avere sempre a disposizione medicine ed altri accessori utili in caso di insolazione, ferite o febbre. Soprattutto se la vacanza è al mare, l’eccessiva esposizione ai raggi solari può essere dannosa per la delicata pelle dei bambini. Il bambino può anche ferirsi con un vetro mentre costruisce un castello di sabbia: in tal caso, ti sarà utile avere in borsa un disinfettante ed un cerotto. Preparati a tutto, così non avrai sorprese e sarai pronto a risolvere subito i piccoli incidenti di percorso, che in vacanza sono sempre dietro l’angolo!




Urlaubs-Checkliste: Reiseapotheke für Kinder

Viaggiare in gravidanza

Se aspetti un bambino e vuoi concederti una vacanza, dovrai considerare diversi aspetti, in base al mese di gravidanza. Pensa, anzitutto, a quando partire. Il periodo più indicato per andare in vacanza è dal quinto al settimo mese, perché a quel punto avrai già superato la fase delle nausee mattutine. Chiaramente se ti senti in splendida forma anche prima del quinto mese, puoi partire tranquillamente. A partire dall’ottavo mese, invece, risulta più difficile, perché, ad esempio, alcune compagnie aeree non ti consentiranno di viaggiare con loro. Parlane con il tuo ginecologo e informati sulle leggi delle compagnie aeree riguardo questa questione. Se scegli di spostarti in treno o in auto, non ci saranno problemi anche dopo l’ottavo mese. Assicurati, però, di avere spazio sufficiente per muovere le gambe, per scongiurare il rischio di una trombosi.

Ab in den Urlaub - Die Anreise

Le valigie sono pronte e l’euforia aumenta! Una volta partiti, la vacanza diventa sempre più vicina. Se il viaggio è lungo, può essere molto noioso per i bambini. Se sei solo con i bambini e devi concentrarti sulla guida, si annoieranno ancora più facilmente e inizieranno a fare i capricci. Appena imboccata l’autostrada sentirai dal sedile posteriore frasi del tipo “Quando arriviamo?” Se possibile, è consigliabile partire di notte, in modo che i bambini possano passare buona parte del tempo a dormire. Se invece viaggi in aereo, i bambini saranno entusiasti all’idea di volare e vedere le nuvole. Non tutti i voli, però, sono tranquilli: se, ad esempio, ci sono turbolenze, il viaggio con un neonato o un bambino può diventare davvero stressante. Di seguito troverai dei consigli per viaggiare in aereo con i bambini senza problemi.

Volare con un bambino

Passerai le vacanze in famiglia in un posto lontano? Se è la prima volta che viaggi in aereo con il tuo bebè, accertati prima che sia pronto per un viaggio del genere. I bambini percepiscono subito la tensione, per cui se sei nervosa, anche il bambino sarà agitato. Per non rovinare l’atmosfera allegra delle vacanze già in aeroporto, ti consigliamo di leggere qui di seguito tutto ciò che è importante sapere sui viaggi in aereo con i bambini.

Età del piccolo passeggero

Il requisito principale per un bambino che deve volare è che sia sano. Se il bambino ha l’influenza, mal d’orecchie o mal di pancia, dovresti evitare di farlo viaggiare in aereo. Prima della partenza, portalo dal dottore per accertarti che sia tutto ok. I bambini possono volare già dopo otto giorni dalla nascita con la maggior parte delle compagnie aeree. Ci sono, tuttavia, alcune compagnie che permettono di far volare i bambini dopo 15 giorni dalla nascita. Informati bene sul loro regolamento, prima di acquistare i biglietti. Se non è proprio indispensabile, cerca di evitare, comunque, di far viaggiare il bambino durante le sue prime settimane di vita. Fallo abituare, prima, alla vostra quotidianità familiare. Sarebbe preferibile non fargli affrontare viaggi in aereo prima dei 3 mesi, in modo da superare prima del volo la dura fase delle coliche addominali.

È necessario riservare un posto a sedere per il bambino o no?

Prima della prenotazione dovrai anche considerare come far viaggiare il bambino in aereo. La sicurezza è al primo posto, anche in aereo. I bambini con età inferiore ai 2 anni possono viaggiare in braccio al genitore e non devono necessariamente occupare il proprio posto. In caso di turbolenze in volo e durante atterraggio e decollo, il bimbo deve stare obbligatoriamente in braccio ad un genitore con l'apposita cintura, allacciata a quella dell'adulto, che ti verrà fornita non appena imbarcato. Per viaggi più lunghi è consigliabile, invece, prenotare un posto a sedere per il bambino. Sebbene questo comporti un prezzo maggiore, è senza dubbio più sicuro e confortevole per tutti. In questo caso è possibile far viaggiare il bambino nel seggiolino auto, se omologato per l’aereo. Il seggiolino deve essere fissato per mezzo della normale cintura di sicurezza a due punti dell’aereo. I prezzi variano a seconda della compagnia aerea.


Kind am Flughafen

Check-in con il bambino

Per evitare ulteriore stress, è consigliabile effettuare il check-in già la sera prima, se possibile. Molte compagnie consentono ai bambini di viaggiare con un bagaglio. Per conoscere le dimensioni che questo deve avere, occorre rivolgersi alla compagnia. Molti genitori si domandano soprattutto se è possibile portare con sé il passeggino a bordo. Solitamente il passeggino è destinato alla stiva, ma spesso è consentito utilizzarlo fino all’ingresso dell’aereo, per poi riprenderlo una volta atterrati. In questo modo il bambino potrà stare comodo nel suo passeggino fino all’ultimo momento, e tu non dovrai procedere all’imbarco con il bambino in braccio, i bagagli nell’altra mano e i documenti tra i denti! Anche per questo dovrai informarti prima di andare in aeroporto. Una volta trovate tutte le informazioni necessarie ed effettuato il check-in online per tutta la famiglia, non resterà che andare in aeroporto e superare i controlli senza stress.

Controlli di sicurezza con il bambino

Puoi tenere in braccio il bambino durante i controlli di sicurezza in aeroporto. Se il bambino, invece, è nel passeggino, dovrà scendere, perché questo va chiuso e poggiato sul nastro trasportatore, insieme al bagaglio. Per quanto riguarda il trasporto di liquidi, se si viaggia con un neonato è permesso portare alimenti per l'infanzia liquidi, anche se superano il limite massimo consentito (100 ml). Per alimenti liquidi si intende il latte materno, latte in polvere, acqua sterilizzata e pappe.
Urlaubs-Checkliste: Damit auf der Fahrt keine Langeweile aufkommt

Tipp: Druckausgleich bei Babys

A bordo

Per i viaggi in aereo con il bambino, è preferibile vestirlo “a cipolla”, in modo da essere pronti ad ogni temperatura. In genere in aereo l’aria è fresca, perciò può essere utile anche avere a portata di mano una copertina. Quello che non deve mancare sono di sicuro i calzini.

Un’altra cosa importante è portare a bordo una quantità sufficiente di liquidi per il bambino. Acqua o succo di frutta sono l’ideale, perché contrastano l’aria secca dell’aereo e gli sbalzi di pressione. A differenza degli adulti, i bambini non sanno masticare una gomma o trattenere il respiro. Lo sai che i bambini respirano solo con il naso durante i primi mesi di vita? Per questo patiscono maggiormente la differenza di pressione in volo. In questi casi, uno spray nasale con soluzione salina può essere un valido alleato. Durante l’atterraggio e il decollo, inoltre, un succhietto, un succo di frutta o uno snack possono essere d’aiuto.

Giochi da viaggio

Durante i viaggi in macchina, i giocattoli giocano un ruolo molto importante per distrarre i bambini e far passare il tempo più piacevolmente.

Kindersitze
Kindersitzspielzeug
Sonnenblenden fürs Auto

Un altro elemento fondamentale quando si viaggia con i bambini è la tendina parasole, che filtra i raggi solari, evitando fastidiose scottature. Per tenere occupati i bambini in auto, puoi munirti di giochi da viaggio o carte da gioco. Queste ultime richiedono, ovviamente, più giocatori, quindi sono perfetti per i fratellini. Quando il bambino, invece, viaggia da solo, può portare con sé giochi interattivi di Ravensburg. Anche i libri sono un ottimo passatempo durante i viaggi, così come sonagli e peluche per i più piccini. Scegli il compagno di viaggio più adatto per il tuo bambino su pinkorblue.it e goditi le vacanze in famiglia!

Reisespiele für Kinder
Baby- und Kinderbücher
Spieltipps für unterwegs

Endlich da - Vor Ort


Una volta raggiunta la meta, puoi finalmente rilassarti e dare inizio alla vacanza in famiglia. Svuota prima le valigie del bambino e tira fuori le cose che gli servono subito: il lettino da viaggio e gli accessori per il riposino, per il cambio pannolino e l’igiene personale. Dagli subito i suoi giochi, così sarà piacevolmente occupato mentre tu disfi le altre valigie. Una volta ambientati tutti nella camera d’albergo o nella casa vacanze, può avere inizio la tanto attesa vacanza!

Urlaubs-Checkliste: Vor Ort


Reisebetten für Kinder
Babyphone


Urlaubs-Checkliste: Ausflüge und Transport

Attività in famiglia

Ti sarai già informato prima di partire sulle attività disponibili sul posto e avrai già discusso in famiglia su quelle che più vi interessano. In vacanza con un bambino dovrai valutare bene le offerte e selezionare quelle che possano interessare anche lui e che siano alla sua portata. Se scegli di partecipare ad una o più attività all’aperto, fai in modo che il bambino sia adeguatamente protetto dal sole o dal freddo, a seconda delle condizioni climatiche. Se il bambino è grande, preferirà sicuramente trascorrere intere giornate in spiaggia a costruire castelli di sabbia e divertirsi in acqua. Una visita al museo, ad esempio, sarebbe noiosa per lui e, di conseguenza, stressante per te. Cerca, quindi, di trovare un compromesso ed accontentare tutti: al mattino si può stare in spiaggia e, nelle ore più calde, si può scegliere un’attività in un ambiente chiuso o all’ombra, come ad esempio esplorare un bosco o visitare un monumento.

Per invogliare i bambini ad esplorare l’ambiente circostante, potresti regalargli una piccola fotocamera per bambini. In questo modo, i piccoli esploratori si divertiranno e, finite le vacanze, avrai delle foto dei luoghi visitati, colti dalla sua prospettiva. Potrai inserirle tutte in un album dedicato alla vostra ultima vacanza, insieme a cartoline, biglietti e conchiglie raccolte in spiaggia.

Baby-sitting e animazione

Sia in hotel, che in un villaggio turistico, spesso la struttura ricettiva offre alle famiglie un servizio di animazione o baby-sitting. In tal caso, i bambini si divertiranno con altri coetanei, grazie alle numerose attività sportive e ricreative disponibili. Sia di giorno che di sera, gli animatori intrattengono i bambini, concedendo ai genitori un po’ di tempo per loro. Sicuramente a distanza di mesi dalla vacanza, i bambini canticchieranno ancora le canzoni di baby-dance che hanno accompagnato le loro serate con gli animatori. Naturalmente gli animatori non sono esattamente dei baby-sitter. Dai un’occhiata alla check list qui di seguito, per capire quali fattori devi considerare riguardo ai servizi di animazione.

Urlaubs-Checkliste: Kinderbetreuung

Vacanza al mare – sole, spiaggia e mare

Quando decidi di fare una vacanza o una giornata al mare, l’organizzazione è fondamentale. Anzitutto va considerata la spiaggia: se sei con i bambini, è preferibile scegliere una spiaggia con sabbia sottile, rispetto ad una spiaggia con i sassi, dove potrebbero farsi male. In una spiaggia con la sabbia, inoltre, i bambini possono divertirsi a costruire castelli con il secchiello e la paletta.

Wasserspielzeug für Kinder
Tauchspielzeug für Kinder
Sandspielzeug für Kinder

Moda mare per grandi e piccini

Tutti adorano sguazzare in acqua, sia da piccoli che da grandi. Per rendere l’esperienza rilassante per te e divertente per il bambino, ti saranno utili i costumini contenitivi, che impediscono che qualcosa vada storto al mare o in piscina! Si tratta di pratiche mutandine simili ad un costumino, che però funzionano come un pannolino e sono molto pratiche in vacanza. Molto amati dai genitori sono, inoltre, i pannolini acquatici, che però andrebbero utilizzati soltanto in acqua. Una volta fuori dalla piscina o dal mare, si consiglia di toglierli ed asciugare il bambino. Puoi sostituire il pannolino con una mantellina da bagno o un vestito che lo protegge dai raggi UV. Un altro accessorio utile per il bagno al mare o in piscina è costituito dai sandali da spiaggia. Questi proteggono i piedini da ustioni e gli impediscono di tagliarsi con eventuali vetri o pietre. Oltre a ciò, i sandali da mare sono dotati di comode suole antiscivolo. Per i bambini che non sanno ancora nuotare, è importante acquistare gli accessori giusti per aiutarlo a galleggiare e a prendere confidenza con l’acqua, facendolo sentire al sicuro. Esistono diversi tipi di accessori, dai braccioli alla ciambella alla cintura galleggiante. Tutti hanno la stessa funzione: quella di mantenere a galla il bambino. Dai un’occhiata a tutti e scegli quello più adatto al tuo bambino.
Baby-Bademode

Kinder-Bademode

Schwimmwindeln
Schwimmhilfen für Kinder

Anche per le donne in gravidanza nuotare è incredibilmente piacevole. In acqua non si avverte il peso della pancia e ci si sente leggere come una piuma. Di certo, però, il vecchio bikini risulterà troppo stretto. Ci sono donne che preferiscono nascondere la pancia in un sobrio costume intero, ed altre che invece vogliono metterla in evidenza con un bikini. In entrambi i casi, un normale costume da bagno non è adatto, perché la pancia e il seno hanno bisogno di un sostegno maggiore. Scegli il costume perfetto per la gravidanza, affinché tu possa sentirti comoda e a tuo agio in spiaggia.

Auguriamo a te e alla tua famiglia una vacanza indimenticabile e piena di emozioni.


Un caro saluto dal team di pinkorblue.it